VETERA CHRISTIANORUM 2020, n. 57

di

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 50.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:


    Rivista: Vetera Christianorum
    F.to: 17.00 × 24.00 cm.
    Pagine: 228
    Immagini b/n

    DESCRIZIONE
    SOMMARIO

     Studi

    Marco Aimone, L’iscrizione cristiana del piatto Gualino (Torino, Galleria Sabauda). Nuovi spunti di interpretazione

    Osvalda Andrei, Le settanta settimane di Daniele (Dn 9,24-27) in Giulio Africano tra ermeneutica cronografica e polemica contro l’esegesi escatologica

    Ludovico Battista, Damnatus gratias agit. Il problema teologico-politico e la questione della secolarizzazione nell’Apologeticum di Tertulliano

    Emanuele Castelli, Il I capitolo del Pastore di Erma alla luce delle recenti acquisizioni sul P. Bodmer XXXVIII e sulla Vulgata

    Gabriele Castiglia, Between Aksum and Byzantium. The Rise of Early Christianity in the Horn of Africa: Sources and New Archaeological Data

    Paola De Santis, Velia Polito, Tituli picti. Testimonianze epigrafiche dipinte dal complesso cimiteriale di Lamapopoli a Canosa di Puglia alla luce di recenti acquisizioni (ipogei F e G)

    Sandra Huebenthal, Polycarp Unchained: How Cultural Studies Enhance Patristic Research

    Luigi Lafasciano, ‘Praising the Saints’ in Order to See Them: Victricius of Rouen and the Development of the Early Christian Ritual of incubatio

    Vincenzo Lomiento, Tessuto di immagini: l’esordio del secondo libro delle Confessioni di Agostino

    Mario Resta, Donne sub districtione aeclesiastica: il ratto di vedove e consacrate nella legislazione canonica tardoantica

     Note e discussioni

    Rossana Barcellona, Percorsi di una religione dentro la storia e la letteratura. Riflessioni a margine di un libro recente: E. Prinzivalli, Il cristianesimo antico in Occidente fra tradizioni e traduzioni, CittĂ  Nuova, Roma 2019.

     Recensioni

     Schede bibliografiche

     Libri pervenuti in Redazione