I NOMI DEI ROMANI. La formazione dei nomi e il sistema dei tria nomina in epoca romana - E.D. Augenti (AR, 42)

di Domenico Augenti

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 25.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    In 8°, bross. edit. con bandelle, 128 pp. con 35v ill.ni a coll.

    L’inesauribile volontà di quanti desiderarono che il nome di persona dei propri predecessori continuasse ad essere ricordato per secoli in quello dei loro successori, ha determinato il meccanismo della formazione e dell’assegnazione dei nomi propri e ne ha fatto lo strumento per scavalcare millenni di storia, assegnando identici nomi ai nati in epoche differenti. I Romani, con il sistema dei tria nomina, riuscirono ad imprimere in ogni civis romanus il complesso delle sue origini e le diramazioni della sua famiglia originaria o di acquisizione, tanto da farne un vero e proprio mezzo di identificazione sociale e censitaria. In epoca tardo-antica si andò saturando l’utilizzo del prænomen e quello del gentilicium, sebbene una ristretta cerchia di aristocratici continuasse ad assegnarlo. La decadenza della complessa istituzione onomastica romana non determinò però la scomparsa dei singoli nomi romani, che anzi continuarono ad essere impiegati in tutto il territorio dell’impero e sono ancora oggi assegnati in modo pressocché invariato.

    Autore: 
    Ennio Domenico Augenti dopo la laurea in Giurisprudenza e al termine della carriera bancaria si è dedicato allo studio del costume e della vita quotidiana degli antichi Romani. Giornalista e saggista ha scritto articoli su riviste specializzate. I suoi libri sono presenti nelle maggiori biblioteche italiane ed estere.Ha tenuto conferenze su varie tematiche della vita quotidiana nell’antica Roma presso Circoli e Associazioni culturali nazionali ed esteri, trattando argomenti come La Vita quotidiana, Gli spettacoli degli Anfiteatri, La donna romana, Il mondo degli schiavi, Le abitudini alimentari, La sessualità nel mondo romano, Casa e arredamento, Acconciature e ornamenti. È stato intervistato nel documentario “Histoire du look” trasmesso sui canali francese e tedesco della televisione ARTE, in qualità di esperto del costume di Roma antica. Ha recentemente pubblicato una monografia sui personaggi degli Epigrammi di M. Valerio Marziale dal titolo Gente di Roma Antica, i saggi Gente dell’antica Ostia, Il bambino in età romana e Meretices, cortigiane di Roma antica.