Quando la Ragione pensa l’Irrazionale. Ciò che non si può spiegare si può comprendere - Pietro Salvucci

di Pietro Salvucci

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • video
    Prezzo: € 15.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    IN 8°, bross. filorefe, 180 pp. su carta avoriata

    Abstract:
    Questo saggio cerca di comprendere il genere umano nella sua complessità dal momento che l’uomo si rivela un angelo e un demonio; tutti i capitoli riguardano la sua parte irrazionale: il sesso, l’erotismo, la vergogna, il sadismo e il masochismo, l’orgia, l’angoscia e la disperazione, la noia, i sacrifici di vittime umane, il comico, l’arte, il bene e il male e tanto altro. Abbracciando l’aforisma di Giuseppe Rensi: “Ciò che è reale è irrazionale. Ciò che è irrazionale è reale”, l’autore compie un viaggio, semanticamente denso e profondo, all’interno della mente umana e del suo modo di concepire la realtà attraverso l’irrazionale, spesso più oggettivo e meno autoreferenziale della ragione stessa.


    Autore:
    Pietro Salvucci, laureato in medicina e chirurgia, specializzato in geriatria e gerontologia, ha svolto per numerosi anni il lavoro di Medico di base. Appassionato di filosofia, in particolare di filosofia contemporanea, si sente vicino al “pensiero debole” di Gianni Vattimo, e all’ermeneutica dell’interpretazione: non ci sono fatti ma solo interpretazione di fatti. Nella sua provincia di Frosinone, da tempo, è il protagonista dei “Caffè filosofici” ed è autore del saggio “Come si diventa ciò che si è. Come cambia la mentalità dagli antichi, ai moderni ai contemporanei”, Roma 2020.

    Intervista all'autore