Tra Ostentazione e Austerità. Le tombe di Veio tra VI e IV sec. a.C. (collana Biblioteca Etrusca, 3)

di Marco Arizza

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 45.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    In 4°, bross. edit. con bandelle, 440 pp., ill.ni  e grafici in b/n, 3 tavv. f.t.


     Il volume è dedicato allo studio dell’architettura funeraria etrusca, dei corredi, delle pratiche rituali e dello spazio necropolare nel suo complesso, pertinenti al territorio di Veio tra il VI e il IV secolo a.C. Attraverso la pubblicazione di nuovi dati, la raccolta completa della documentazione di scavo e d’archivio, edita e inedita, l’autore presenta un corpus ragionato dei contesti funerari veienti di età arcaica e tardo-classica. I dati, talvolta tra loro assai eterogenei, sono sistematizzati all’interno di un catalogo ideato seguendo una struttura gerarchica composta, progressivamente, da sito, tomba, unità funeraria, materiali del corredo. Il riordino delle informazioni e la loro lettura critica hanno consentito da un lato l’elaborazione e la codificazione di una nuova tipologia di architettura funeraria; dall’altro lato hanno permesso di esaminare nel dettaglio le ideologie e le scelte legate alla formulazione del complesso sistema rappresentato dalla sepoltura, evidenziandone, nel quadro storico di riferimento, i meccanismi socio-culturali; questi ultimi vedono fondersi le volontà autorappresentative del defunto e della sua famiglia con il coinvolgimento e la partecipazione della comunità di appartenenza.

    Il volume si articola in cinque Capitoli. I primi due sono dedicati rispettivamente alla storia degli studi (Cap. I) e alla raccolta della documentazione inedita, edita e di archivio; quest’ultima è confluita in un catalogo (Cap. II) impostato secondo un sistema schedografico creato ad hoc, che ha consentito la formulazione in una sezione specifica di osservazioni statistiche sul campione analizzato (Cap. III). A questa parte segue una trattazione specifica dedicata all’ideologia (Cap. IV) e ai meccanismi che dovettero regolare il complesso sistema legato alla sfera funeraria. Nelle considerazioni conclusive (Cap. V), infine, i dati presentati e le osservazioni formulate sono oggetto di una sintesi, funzionale ad una ricostruzione storico-sociale complessiva. Concludono il lavoro un’ampia bibliografia e sette tavole tematiche.

    Autore:
    Marco Arizza è dottore di ricerca in Archeologia, curriculum Etruscologia (Sapienza Università di Roma). È stato associato di ricerca presso l’Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico del CNR e hébergé presso l’École Normale Supérieure di Parigi. Ha diretto indagini di scavo e progetti di ricerca a Roma e nell’Italia centrale; i suoi studi si concentrano sull’archeologia funeraria e i contesti santuariali, con particolare riguardo alle fasi preromane del Lazio e dell’Etruria. Lavora presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche ed è referente per le Scienze Umane e Patrimonio Culturale di CNR Edizioni; è membro di alcuni Comitati Editoriali e di Redazione afferenti a periodici scientifici dell’Ente. Si occupa, inoltre, di etica della ricerca nel campo dei Beni Culturali su incarico della Commissione per l’Etica e l’Integrità nella Ricerca del CNR. Ha organizzato incontri di studio e convegni internazionali ed è autore di numerosi contributi scientifici. Ha curato, in particolare, il volume Società e pratiche funerarie a Veio. Dalle origini alla conquista romana (2019) e co-curato La scoperta di una struttura templare sul Quirinale (2015) e I dati archeologici. Accessibilità, proprietà e disseminazione (2018).

    Allegati alla News