«PARS MILITUM APUD ALBAM». Gli studi di Giuseppe Lugli sul sepolcreto della Legio II Parthica presso i Castra Albana (AR, 34)

di Giuseppe Lugli, Maria Elisa Garcia Barraco

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 18.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    Ricerche archeologiche, topografiche ed epigrafiche.
    Storia dei ritrovamenti - La fondazione dei Castra Albana - Il sepolcreto nell’Ager Albanus - Le iscrizioni.


    La legione II Partica era una special task force voluta dall’imperatore Settimio Severo per guardarsi le spalle da eventuali nemici. Stanziata alle porte di Roma era pronta ad intervenire in difesa della carica più alta del potere romano. Nei Castra Albana questa speciale legione aveva il suo accampamento ed anche la propria necropoli. Una vera e propria cittadella fortificata, ordinata, funzionale e confortevole, grazie anche alle terme regalate da Caracalla. La legione, come espressione dell’unione di una comunità, ebbe inoltre una propria necropoli, composta nella maggior parte dei casi da tombe ad inumazione, e creò una tipologia fortemente individuante per il modo di seppellire i defunti. Ciò che oggi sappiamo di questa comunità, riguardo gli aspetti più intimi e domestici, ci è dato  grazie agli scavi della necropoli nell’Ager Albanus e allo studio delle epigrafi eseguito da Giuseppe Lugli, da cui emergono nomi, date, mansioni e forti legami tra i legionari stessi e le loro famiglie; questa analisi ci ha permesso anche di capire la struttura sociale e la vita quotidiana all’interno del castrum.