CORREGGIO e PARMIGIANINO. Arte a Parma nel Cinquecento - David Ekserdjian (Catalogo della mostra Roma, Scuderie del Quirinale, marzo - giugno 2016)

di

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 34.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    Formato:23 x 28

    Pagine:256

    N. illustrazioni:150 a colori

    Rilegatura:Brossura con alette

    Il volume offre ai lettori un ampio e affascinante panorama su quella straordinaria stagione artistica che si sviluppò a Parma nella prima metà del Cinquecento, e che ha consentito alla città – relativamente secondaria sotto il profilo geografico-politico – di svolgere una funzione protagonista nello sviluppo del Rinascimento italiano al pari dei poli culturali di Firenze, Venezia e Roma.
    Artefici di una simile fortuna furono due prodigiosi astri locali, Antonio Allegri detto “Il Correggio” (1489-1534) e Francesco Mazzola detto “Il Parmigianino” (1503-1540).
    Del primo – che si recò a Parma all'apice della carriera e vi rimase per il resto della sua vita – è presentata una selezione di capolavori che spaziano dai soggetti religiosi, dalla potente carica emotiva, a quelli mitologici che tanto influenzarono gli artisti successivi.
    Di Parmigianino, la cui carriera lo vide attivo oltre che a Parma anche a Roma e a Bologna, spiccano gli spettacolari risultati ottenuti nella ritrattistica.
    Nel volume sono inoltre documentati dipinti e disegni di altri artisti straordinariamente talentuosi della Scuola di Parma – Michelangelo Anselmi, Francesco Maria Rondani, Girolamo Mazzola Bedoli e Giorgio Gandini del Grano – testimonianza della nascita di una scuola locale, direttamente legata alla presenza dei due maestri, distinta per caratteristiche di stile e di poetica da quella tosco-romana o veneta.
    Il volume è completato da apparati biobibliografici.

    Saggi di: David P.M.Ekserdjian, Matteo Lafranconi, Mary Vaccaro, Elisabetta Fadda, Maddalena Spagnolo