La grotta di Tiberio a Sperlonga e le sculture di soggetto omerico (ediz. bilingue it./ingl.) - Marisa de Spagnolis

di Marisa De Spagnolis

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 20.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    In 8°, bross. edit., 81 pp., ill.ni a coll.


    Museo di Sperlonga - i primi materiali relativi all’importante scoperta avvenuta nella grotta di Tiberio dove saggi archeologici condotti dalla dott.ssa Marisa de Spagnolis direttrice del Museo Archeologico Nazionale, con l'aiuto del personale stesso del Museo, hanno permesso di individuare un giacimento del paleolitico medio (Musteriano), in gran parte distrutto dagli architetti dell'imperatore Tiberio per la realizzazione della piscina circolare, magna pars dell'allestimento della scenografica grotta-ninfeo. Proprio gli sbancamenti operati all'epoca di Tiberio avevano escluso da parte di alcuni studiosi la possibilità di rinvenire tracce preistoriche. Invece porzioni di deposito del giacimento originale sono rimasti miracolosamente conservati in situ. I primi materiali portati alla luce saranno esposti eccezionalmente per due settimane. Essi sono relativi al Paleolitico Medio che ha come terminus finale per l'Italia centro-meridionale intorno ai 35.000 anni da oggi. Si tratta di manufatti che rientrano nell'ambito della facies documentata nel Lazio Meridionale costiero, detta "Pontiniana", che si differenzia per l’uso, come materia prima, di piccoli ciottoli silicei. I materiali trovano confronti con quelli provenienti dalle note Grotte del Fossellone e Guattari al Circeo. Essi consistono in punte, raschiatoi, schegge, oltre a ciottoli su cui si vedono i distacchi per l’ottenimento di schegge (nuclei). Numerose le ossa di animali, ancora in fase di studio, in parte combuste, relative a diversi animali quali il Cervo ed il Cavallo, che permettono di documentare l'uso della grotta come importante luogo di frequentazione da parte dell'uomo di Neanderthal e di conoscere il tipo di vita della comunità. L'arco cronologico di frequentazione del sito sarà meglio definibile dopo ulteriori approfondimenti nello studio dei materiali. Sempre nella giornata dell'8 alle 16,30 sarà presentato il volume della direttrice del Museo "La grotta di Tiberio a Sperlonga e le sculture di soggetto omerico".