L'economia dell'antica Mesopotamia (III-I millennio a.C.) - Collana: La sapienza orientale Anno IX/2013 - Franco D'Agostino

di Franco D’Agostino

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 14.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:


    Pagine: 172
    Colore: B/N
    Peso: 240.00 gr.

    per me un grande piacere poter presentare oggi questo volume ai colleghi assiriologi e agli amici economisti e giuristi che parteciparono nel luglio del 2011 alla Giornata di Studi organizzata presso l'Associazione Bancaria Italiana. Esso raccoglie i contributi degli assiriologi e una serie di riflessioni di natura teorica che i colleghi del settore giuridico ed economico-finanziario hanno svolto sulla base di quelli.

    Da qualche anno un gruppo di orientalisti italiani che si occupano di storia economica dell'antica Mesopotamia ha cominciato a collaborare con economisti e giuristi al fine di creare un proficuo dialogo tra le due discipline che permetta il travaso di conoscenze e competenze utili a meglio comprendere il proprio specifico campo di studio. Sulla base di questa avviata cooperazione, è sembrato logico e, direi, quasi naturale organizzare, all'interno della Rencontre Assyriologique Internationale tenutasi a Roma nel luglio del 2011, un incontro in cui gli studiosi dell'economia antica e gli operatori economici del mondo attuale potessero dialogare direttamente tra di loro.

    Il fine era quello di creare un ponte che desse occasione a coloro che si occupano di gestire il mondo economico nella contemporaneità di apprezzare la profondità storica dei meccanismi finanziari ed economici in genere oggi esistenti. Al contempo, il confronto degli assiriologi con esperti degli aspetti teorici dell'economia e della legge senz'altro avrebbe aiutato gli studiosi del mondo antico a meglio comprendere i meccanismi che sottendono alle realtà che i loro testi, spesso solamente per accenni, presentano.

    Mi sembra di poter dire che i contributi contenuti in questo volume rispondano al meglio alle premesse su cui quella giornata era stata pensata. L'interesse sincero, e direi l'entusiasmo, con cui i nostri colleghi economisti e giuristi hanno affrontato le tematiche che gli assiriologi hanno loro proposto è infatti senza dubbio un fatto assolutamente innovativo che produrrà, ne sono certo, importanti collaborazioni nel futuro.

    (Franco D'Agostino)