Di specie magica. Drammaturgia musicale tedesca dell’Ottocento - Marina Mayrhofer

di Marina Mayrhofer

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 14.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    Pagine: 240
    Formato: 17 x 24


    La magia quale componente essenziale della drammaturgia di un’opera diventa, nella Germania di primo Ottocento, contrassegno di un genere destinato ad evolversi fino all’avvento del Musikdrama wagneriano. Ma anche dopo la morte di Wagner il teatro musicale tedesco sembra indirizzarsi in questo senso, negli epigoni di uno sperimentalismo praticato per oltre cent’anni. I quattro titoli, prescelti tra campioni molteplici, disegnano, nell’arco di tempo in cui sono compresi, una parabola che comincia a divenire discendente dopo la morte del Maestro di Lipsia, quando la décadence è in pieno corso. Gli esiti ai quali approdano Hoffmann Weber Schumann e Humperdinck riflettono esperienze artistiche tra loro assai diverse, eppure ugualmente mirate al conseguimento di un linguaggio drammatico in cui la specie magica appare, più d’ogni altra, privilegiata.