Mosaici greci e romani

di Umberto Pappalardo e Rosaria Ciardiello

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 100.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    Caratteristiche Tecniche Finiture: cartonato/tela/sovracoperta/cofanetto Formato: 27×32,6 cm Pagine: 320 Numero illustrazioni: 250 a colori - Fotografie: Luciano Pedicini Lingua: italiana
    Indice: L’origine L’etimologia La tecnica Gli autori latini: Plinio e Vitruvio Le tipologie I mosaicisti Botteghe e repertori La datazioni Mosaici e tappeti Mosaici e architetture Mosaici parietali L’evoluzione stilistica Le raffigurazioni I luoghi del mosaico

    I mosaici o tappeti musivi di epoca greca e romana sono senza dubbio fra le arti più rappresentative del mondo antico. La loro importanza è fondamentale per lo studio dell'arte figurativa antica nel suo complesso, poiché la maggior parte della pittura parietale di quell'epoca è andata perduta. I mosaici, infatti, in molti casi costituiscono l'unica "testimonianza" della grande pittura da cavalletto, e hanno così consentito di far giungere fino a noi alcuni capolavori pittorici perduti. È il caso, ad esempio, del mosaico di Alessandro rinvenuto nella Casa del Fauno a Pompei, copia di un famoso dipinto che Plinio dice opera del pittore greco Philóxenos (IV secolo a.C.). Il volume accompagna il lettore in un'approfondita analisi del mondo dei mosaici prendendo in considerazione la loro nascita, le tipologie, le tecniche e la loro evoluzione nel corso dei secoli. Una documentazione fotografica d'eccezione completa lo studio dei più importanti capolavori dell'arte antica svelando la bellezza delle decorazioni musive e la ricchezza degli antichi tappeti di pietra.