Germanico: tra la storia e la leggenda - Convegno internazionale 2019

06 Maggio 2019 - ore 10,51
  • germanico_2019.jpgDirezione scientifica: Julián González (Universidad de Sevilla)
    Coordinatore: Antonio Pizzo (EEHAR-CSIC)
    In collaborazione con i progetti di ricerca:
    Ciudades romanas de la Bética. Corpus Urbium Bae-ticarum (CVB) Ref. HUM2062.
    Un Imperio en movimiento: Web-SIG epigráfica y análisis histórico de la circulación de personas en el Occidente romano (HAR2017-84711-P).

    8-9 maggio 2019
    EEHAR, via di S. Eufemia 13, 00187 -Roma (Sala delle Conferenze)
    Tel. 06 68100001 - www.eehar.csic.es - escuela@eehar.csic.es

    Germanico Giulio Cesare morì a Daphne il 10 ottobre del 19 d.C., cam-biando senza dubbio il divenire della storia dell’impero romano. Fu un giorno nefasto per il popolo di Roma, che nutriva per Germanico un affetto senza limiti, come dimostrò ampiamente la reazione popolare alla noticia della sua scomparsa: si fermó in modo spontaneo la vita pubblica, i fori rimassero deserti, le case chiuse, i templi subirono lan-ci di pietre, gli altari degli dei furono abbattuti. Alcuni gettarono per strada i lari famigliari e altri esposero davanti alle proprie casi i neona-ti. Lo sgomento occassionato dalla prematura morte del giovane prin-cipe fu incremento dalla convinzione popolare che Germanico fosse stato avvelenato da Pisone e Plancina, a istanze di Tiberio. In questo contesto il Senato si riunì per decretare diversi onori in memoria del defunto, contenuti nella Tabula Siarensis e nella lex Valeria Aurelia, e in modo sommario in Tacito (Ann. 2.83).
    Questo Convegno vuole rievocare la figura di Germanico, ed esamina-re da una nuova perspettiva, la sua opera política e militare attraverso l’informazione facilitata dagli ss.cc. de honoribus Germanici decernen-dis e de Gneo Pisone patre.
    PROGRAMMA
    Mercoledì 8 maggio
    15.30 Julián González (Universidad de Sevilla): Releyendo a Tácito, la Tabula Siarensis y el s.c. de Pisone patre.
    16.15 Patrizio Pensabene (Sapienza Università di Roma): Germanico, Aulo Cecina Severo e il teatro di Volterra.
    17.00 Pausa
    17.30 Alessia Terrinoni (Universität Münster): Adiciantur quinque: l'aggiunta delle cinque centurie nell'ambito delle onorificenze funebri per Germanico.
    18.15 Alicia Ruiz (Universidad de Cantabria): El viaje de Germánico a Egipto.
    19.00 Dibattito
    Giovedì 9 maggio
    9.30 Juan Campos (Universidad de Huelva): Homenajes a Germánico en la Bética: la dedicación aruccitana.
    10.15 Felice Costabile (Universitá di Reggio Calabria): La memoria di Germanico e la renovatio tiberiana dell'ideologia imperiale augustea nella destinatio magistratuum.
    11.00 Pausa
    11.30 Laura Buccino (Università di Firenze): Statuarum locorumve in quis coleretur haud facile quis numerum inierit...: le immagini postume di Germanico.
    12.15 Pilar Pavón (Universidad de Sevilla): Mujeres en la vida de Ger-mánico: visibles y marginadas.
    13.00 Pausa
    15.30 Carla Masi Doria (Universitá Federico II di Napoli): Problemi di diritto criminale romano nel sc. De Cneo Pisone patre.
    16.15 Javier Bermejo (Universidad de Huelva): Germánico y las ciuda-des de la Bética: honores y memoria.
    17.00 Pausa
    17.30 Lucrezia Ungaro (Sovrintendenza Capitolina Beni Culturali di Roma- Museo dei Fori Imperiali): Germanico e il Foro di Augusto.
    18.15 Dibattito