SDHI - Studia et documenta historiae et iuris - Vol. LXXX/2014 (80, 2014) - ISSN:1026-9169

di Aa.Vv.

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 220.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    2 volumi

    Rilegatura: Brossura con cucitura a filo refe

    Dimensioni:17 x 24 cm (rifilato)

    Pagine: 1700 (totali)

    Diritto Romano

    Studia et Documenta Historiae et Iuris
    Rivista della Facoltà di Diritto Civile, inizia la sua attività nel 1935, come ripresa degli «Studi e Documenti di Storia del Diritto», la Rivista nata nel 1880 per decisione della «Accademia di Conferenze storico-giuridiche».
    Di tale Rivista, cui collaborarono studiosi insigni, quali Giovan Battista De Rossi e Ilario Alibrandi, si pubblicarono venticinque volumi, sino al 1904. Ricollegandosi a quella prima serie, Emilo Albertario promosse, trent’anni dopo, gli SDHI; dei quali nel 1984 e stato pubblicato il 50° volume.
    Scomparso nel 1948 Emilio Albertario, la Rivista e stata successivamente diretta da Salvatore Riccobono, Arcadio Larraona, Gabrio Lombardi, Gian Luigi Falchi, largamente diffusa in tutto il mondo, si occupa dei diritti dell’antichità, con particolare riguardo al diritto romano. In questi decenni ha ospitato contributi dei più insigni maestri del diritto antico, ma e rimasta sempre aperta anche ai giovani studiosi che si avviano, con serio impegno, alla ricerca scientifica. Ogni volume comprende studi originali, note, recensioni critiche, rassegne periodiche (epigrafia giuridica, papirologia giuridica, tratti cuneiformi), nelle lingue: italiano, latino, francese, inglese, spagnolo, tedesco.
    Rivista annuale
    A cura della Facoltà di Diritto Civile della Pontificia Università Lateranense