L’instrumentum vitreum di Pompei (di Lucia Amalia Scatozza Horicht)

di Lucia Amalia Scatozza

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 30.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    Pagine: 412
    Formato: 21 x 29,7


    L'opera mette a disposizione degli studiosi l'insieme dei contesti di vasellame vitreo custodito presso l'area archeologica di Pompei. Infatti a partire dal 1886 i materiali scavati a Pompei cominciano ad essere conservati "-in loco", mentre altri continuano ad essere inviati al Museo di Napoli e soltanto a partire dal 1895 vennero conservati totalmente nei locali dell'area archeologica pompeiana. Arricchiscono il lavoro, di carattere interdisciplinare, le ricerche sulla composizione chimico-fisica di vetri pompeiani condotte da Robert Brill (Corning Museum of Glass, N.Y) e le analisi del contenuto dei recipienti realizzate dalla paleobotanica Anna Maria Ciarallo (SAP). I due preziosi contributi concorrono con i contesti archeologici a definire l'origine e l'uso del vasellame vitreo romano nella prima età imperiale.


    Indice del volume:
    Bibliografia, 7
    Introduzione, 25

    I. I contesti archeologici, Lucia A.Scatozza Höricht
    1. I luoghi di rinvenimento, 29 — 2. I servizi, 31 —
    3. L’uso e la funzione, 32 — Tavole B–G, 36

    II. Morfologia e classificazione, Lucia A.Scatozza Höricht
    1. Sistemi e tecniche di fabbricazione, 45 — 2. La morfologia dei recipienti, 50 — 3. Il vasellame vitreo e quello metallico, 58 — 4. Gli artigiani, 60 — Figure 1–66, 65

    III. Catalogo, Lucia A.Scatozza Höricht
    Catalogo, 81 — Tavole H–N, 265 — Tavole I– LXVIII, 276

    IV. L’uso del Vetro a Pompei. Analisi del contenuto di alcuni unguentari pompeiani, Anna Maria Ciarallo
    1. Introduzione, 343 — 2. Il vetro nell’agricoltura, negli allevamenti e nell’alimentazione, 344 — 3. Il problema dei contenitori in vetro e della loro destinazione d’uso, 348 — 4. Analisi del contenuto di alcuni unguentari Pompeiani, 350 — 5. Risultati e discussione, 354 — 6. Alcuni casi particolari, 357 — 7. Conclusioni, 358

    V Chemical Analyses of Some Glasses from Pompeii, Robert Brill
    1. Mean Compositions, 374 — Graphs of the data, 375 — Multivariate Statistical Analyses, 380 — Strontium Isotope Analysis, 384 — Discussion, 386, References, 393 — Sample Descriptions, 394

    Indice delle figure, 403
    Indice delle Tavole A–N, 405
    Indice delle Tavole I–LXVII, 407