Pompei nell’Unità d’Italia. Gli eventi, i personaggi, la politica culturale

di Jacobelli Luciana

invia la pagina per emailcondividi su Facebookcondividi su Twitter
  • Prezzo: € 24.00
    Aggiungi Carrello

    Descrizione:

    In 8° brossura, 86 pp., completamente illustrate a colori

    Il libro pone in evidenza che prima di essere politicamente unita l’Italia veniva già percepita come tale soprattutto dagli stranieri. Nel Settecento e nell’Ottocento i ‘Gran Turisti’, soprattutto inglesi e tedeschi, facevano il loro “viaggio in Italia” un paese ai loro occhi unito dalle comuni tradizioni artistiche e culturali. E’ dunque quanto mai appropriato, nell’anno in cui si festeggiano i 150 anni dell’Unità d’Italia, affrontare proprio l’aspetto artistico-culturale del nostro paese, e partendo da Pompei, luogo simbolo dell’archeologia mondiale. Ripercorrere a brevi linee questa storia è oggi oltremodo utile e serve a ricordarci che il patrimonio artistico e culturale è il fulcro della nostra identità nazionale e della nostra memoria storica, la rete che ci avvolge, ci unisce e ci identifica, l’elemento che rende unico il nostro paese e che costituisce una componente essenziale del nostro essere Italiani. “L’opportunità di approfondire queste tematiche – ha spiegato l’autrice - mi è stata offerta dal Comune di Pompei, che ha voluto far rientrare questo lavoro tra gli eventi culturali programmati per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia e dall’editore Flavius, che ha sostenuto l’idea della pubblicazione. Il volume non ha la pretesa di affrontare complesse problematiche legislative ed istituzionali, per cui esistono validi e dettagliati lavori, ma vuole essere solo una messa a fuoco sulle vicende legate a Pompei ed al suo ruolo nella complessa genesi della gestione e della tutela del nostro patrimonio all’alba dell’Italia Unita, e uno spunto di riflessione sulla gestione dei Beni Culturali oggi”.